Swarovski Elements Men’s Club, quando la moda uomo diventa brillante…

Emporio Armani made with SWAROVSKI ELEMENTSMax Kibardin made with SWAROVSKI ELEMENTS
I raffinati Swarovski Elements , che hanno alle spalle più di cento anni di alta artigianalità, caratterizzano sedici pezzi speciali, tra capi ed accessori, delle nuove collezioni uomo per l’autunno-inverno 2011/2012. Maison storiche come Brioni, Salvatore Ferragamo, Ermenegildo Zegna, Piombo, Borsalino , icone dello stile come Giorgio Armani, Gianfranco Ferrè, Dior Homme, Bally, Pringle of Scotland e Boss Selection, Cavalli e Marni e perfino il marchio di biciclette Abici si sono avvalsi dell’indiscussa eleganza degli Swarovski Elements per arricchire i loro prodotti. Tutti gli stilisti hanno accettato la sfida di proporre un’innovazione nel settore dell’abbigliamento maschile, declinando i cristalli in modi diversi su capi classici e rivelandone le infinite possibilità. Vi segnalo, ad esempio, i tuxedo di Emporio Armani, Brioni e Zegna, l’abito tromp l’oeil di Marni, il cappello di Borsalino con cristalli Swarovski. Contrassegnati dall’etichetta “made with Swarovski Elements” questi capi e accessori sono simbolo della creatività e della cura del dettaglio che sempre più in futuro caratterizzeranno la moda uomo.

Foto by Swarovski Elements

  • Share/Bookmark

Il primo Global Concept Store di Ermenegildo Zegna apre a Shanghai

In occasione del centenario dell’azienda, Ermenegildo Zegna apre il suo primo Global Concept Store in Cina, il più grande Concept Store in Asia, in Huai Hai Road, area di Shanghai dove trova spazio lo shopping più prestigioso. Nei 726 metri quadri dello store l’architetto di fama mondiale Peter Marino richiama con materiali naturali, come pietre, marmo e vetro, e con un design moderno, abbinato ad alta tecnologia, il mondo tessile da cui nasce l’azienda: i fili metallici delle vetrine ricordano la trama delle stoffe, le strisce a specchio sulla facciata rappresentano il tessuto gessato, la striscia di marmo che attraversa il pavimento non vuol suggerire altro che la cimosa dei tessuti Zegna, la “firma” che garantisce l’autenticità del tessuto.
Nello store si è voluto dare anche un tocco di esclusività, con la saletta dedicata ai VIP, decorata con stucchi e tappeti di seta dalle tonalità dorate, dove i clienti saranno accolti da un personal shopper che li consiglierà, con un servizio dedicato.
Nei due piani del negozio sono esposte le Collezioni Uomo Ermenegildo Zegna, ciascuna in un’area appositamente progettata, con colori e materiali che esprimono i valori del marchio: ad esempio, l’area di Zegna Sport, marchio tecnologico ed innovativo, è arredata con alluminio spazzolato, pavimenti in pietra calcarea, con tocchi di blu acceso; l’area di Z Zegna, marchio sobrio e raffinato, privilegia colori neutri o bianco e nero per un tocco di contemporaneità, il tutto inserito, però, in contesto omogeneo di grande raffinatezza.
Ermenegildo Zegna continua a portare nel mondo (Zegna ha già aperto più di 75 negozi in Cina ) quel concetto di lusso moderno che ha reso famosa la moda italiana nel mondo.

Foto by Ermenegildo Zegna

  • Share/Bookmark

Una lana più fine di un capello

ezegnaPer festeggiare il centenario dello storico marchio, il Lanificio Zegna ha raccolto le pregiatissime lane – addirittura più fini del cachemire e della vicuna – che hanno vinto negli anni scorsi il prestigioso “Vellus Aureum Trophy”, un trofeo che premia il vello di lana più fine,  per farne venti tagli di tessuto che raggiungono l’eccellenza , poiché hanno una finezza eccezionale, solo 10,9 micron.  Pensate che un capello umano misura 50-60 micron!

Ma perché solo venti tagli? Perché lana così fine, resistente, leggera e uniforme è difficilissima da trovare in natura e perché il Lanificio Zegna vuole realizzare un tessuto davvero esclusivo, che esprima il massimo della qualità, per festeggiare degnamente i cento anni di una storia imprenditoriale di successo tutta italiana .

Foto by Ermenegildo Zegna

  • Share/Bookmark

Il Tessuto numero 1

tessuto-n.-1Il Lanificio Zegna è da cento anni la testimonianza di come un’azienda possa unire tradizione ed innovazione, mostrandosi sempre attenta alle rinnovate esigenze della clientela. Oggi la novità è che,  in occasione del suo centenario, Zegna ha creato una nuova versione del “Tessuto Numero 1”,  ideato dal fondatore dell’azienda, Ermenegildo Zegna, nel 1910, dal peso di soli 270 grammi al metro, praticamente la metà del primo tessuto, che pesava 500 grammi al metro; ciò è stato possibile grazie all’innovazione e alla ricerca di questi ultimi anni nel settore tessile.

Il nuovo “Tessuto Numero 1” , dalla mano morbidissima, sarà utilizzato per confezionare capi esclusivi su misura e di alta sartoria e lo si potrà trovare nelle boutique Ermenegildo Zegna in 86 Paesi del mondo.

Foto By Ermenegildo Zegna

  • Share/Bookmark