Samsung inventa il bio-telefono

Samsung punta ai cellulari a basso impatto ambientale. In un’ottica globale evoluta, ma anche in una strategia di marketing che vuole fare pressione sulla sensibilità degli acquirenti (a ragione, ovviamente) Samsung ha presentato il primo bio-telefono in commercio. Eco-compatibile, ovvero composto all’ottanta per cento da materiali ricilcati, Reclaim presenta un bassissimo consumo energeticol, ridotto fino a 12 volte rispetto ai suoi concorrenti più “spendaccioni”. La spia della ricarica è affidata ad un led, tanto che la Energy Star, un programma governativo americano per promuovere la conservazione di energia migliorando l’efficienza dei prodotti di consumo, ha classificato il dispositivo riconoscendogli la massima efficienza possibile.
La confezioen, ovviamente in carta riciclata, comprende tutto quanto risetto ad un normale cellulare, e anche la dotazione è di tutto rispetto, con fotocamera, funzionalità 3G, e memoria espandibile fino a 32 GB.

  • Share/Bookmark

Articoli simili

One Response to “Samsung inventa il bio-telefono”

  1. 1
    La “strana” storia dello specchio di Viganella di scena al Festival di Locarno  | DaringToDo.com Says:

    [...] per i turisti, che oltre alle bellezze della valle, troverebbero qualcosa di unico e a impatto ambientale [...]

Leave a Reply